A Roma il III° Congresso Mondiale sul sangue cordonale

Dal 26 al 29 ottobre Roma ospiterà il III° Congresso Mondiale sul sangue cordonale: un evento scientifico che prevede una fitta scaletta di interventi tenuti dai più importanti scienziati di tutto il mondo, come il presidente dell’incontro Eliane Gluckman, ematologa del Hopital Saint-Luis di Parigi, prima al mondo ad aver eseguito nell’88 il primo trapianto di sangue del cordone ombelicale pienamente riuscito su un bimbo di sei anni affetto da Anemia di Fanconi, utilizzando sangue della sorellina appena nata. Quest’esperienza aprì al mondo la prospettiva di usare il sangue del cordone ombelicale a scopo di trapianto, in quantofonte potenziale di cellule staminali emopoietiche (del sangue). Da allora gli interventi di questo tipo sono andati aumentando, tanto che oggi questa tecnica rientra nel trattamento di gravi malattie del sangue, del sistema immunitario e di alcune forme di cancro, come leucemie e linfomi. Il congresso, a cui parteciperà anche SmartBank, prevede numerose sessioni scientifiche, sulla conservazione del sangue cordonale nelle banche, sulla qualità del sangue bancato, sui metodi per rendere più efficaci i trapianti e sui problemi immunologici, ma anche sul confronto con altre fonti di cellule staminali.


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento