Approvata la prima terapia con staminali ematopoietiche del cordone ombelicale

Si chiama Hemacord ed è un prodotto approvato dalla Food and Drug Administration (Fda) (l’ente statunitense che si occupa della regolamentazione dei farmaci),  a base di sangue del cordone ombelicale,  utilizzabile nei trapianti di cellule staminali ematopoietiche in pazienti affetti da malattie del sangue,  come alcuni tumori ematologici e patologie metaboliche ereditarie e del sistema immunitario. Il prodotto, di cui si descrivono le caratteristiche in un articolo comparso sulla rivista scientifica Jama, firmato da Rebecca Voelker, contiene   cellule progenitrici ematopoietiche  ottenute dal sangue cordonale umano che, come è noto, rappresenta una delle fonti di staminali ematopoietiche insieme a midollo osseo e  sangue periferico. Una volta infuse nei pazienti, queste cellule si dirigono nel midollo osseo, dove si dividono e maturano, entrando poi nel torrente circolatorio e  ripristinando tutto o in parte il numero e le funzioni delle cellule del sangue. Nella scheda di prodotto è contenuto però il cosiddetto ‘boxed warning’ riguardo al rischio di graft-versus-host disease (GVHD) e altre reazioni avverse,  che richiedono il monitoraggio continuo e attento dei pazienti trapiantati. Tanto che l’Fda raccomanda di effettuare sempre una valutazione del rapporto rischio-beneficio.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento