Cuba, va avanti con la terapia cellulare

Sono già 4700 i pazienti che, dal 2005, hanno tratto beneficio dalla terapia cellulare per la soluzione di gravi patologie.

Porfirio Hernandez, luminare cubano delle staminali adulte e vicedirettore delle investigazioni dell’Istituto di Ematologia e Immunologia, illustra questo servizio che il Sistema Sanitario Nazionale Cubano offre in 11 province dell’Isola in maniera totalmente gratuita: “Oltre a permettere una rapida guarigione del paziente, questa terapia è meno invasiva nella maggioranza dei casi ed offre un risparmio significativo all’economia, dato che si pratica con metodi meno costosi e risultati sono positivi”.

Cuba figura tra le nazioni all’avanguardia nel trattamento di malattie quali l’arteriopatia periferica dei membri inferiori o la cardiopatia ischemica acuta; il metodo usato e’ l’impianto di cellule staminali adulte. Questa novita’ tecnica rigenerativa nel campo dell’angiologia ha avuto le sue prime applicazioni gia’ nel 2002 in sperimentazioni cliniche all’Avana.

Sul totale dei pazienti trattati con le cellule staminali (dette anche “cellule madri”) adulte, 2.824 pazienti sono di angiologia, 1.748 di ortopedia e 146 di “altre specialità”. Le cellule madri adulte, come quelle del midollo osseo, del sangue periferico e cordonale, sono capaci di ricostruire o rigenerare cellule e tessuti differenti dal luogo in cui sono state prelevate. Oltre ad ematologia, cardiologia e odontoiatria Cuba sta sperimentando le cellule staminali adulte per trattare lesioni cerebro vascolari, l’arteriopatia periferica e la cardiopatia ischemica acuta. Si pensi che le cellule staminali adulte, proprio dal pioniere Porfirio Hernandez sono utilizzate con risultati molto promettenti per la cura della parodontite già da tempo.

Da: Zerca Majlovich – Mainfatti e Aduc-Salute
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento