Ricreata cellula staminale più sicura per la medicina rigenerativa

Alcuni ricercatori del Georgetown University Medical Center di Washington, guidati da Richard Schlegel, circa un anno fa, hanno creato in laboratorio  una cellula staminale che potrebbe rendere più sicura la medicina rigenerativa.
In un articolo pubblicato online sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) è stata infatti descritta la cellula staminale ideale prodotta con una metodica particolare in laboratorio in grado di moltiplicarsi in modo illimitato, senza aumentare il rischio di generare tumori, il cui differenziamento può essere controllato.

La nuova cellula staminale è stata ottenuta in laboratorio a partire da cellule adulte epiteliali, trattate con una miscela di sostanze capaci di farle regredire allo stadio di “cellule bambine” indifferenziate in tre giorni.
Il processo è reversibile, tanto che una volta tolta la miscela di sostanze, le cellule staminali tornano adulte, riprendendo le loro vecchie funzioni.

A differenza delle staminali embrionali e delle staminali pluripotenti indotte, queste nuove cellule non esprimono però alcuni geni critici coinvolti nello sviluppo dei tumori.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento