Farmaco a base di staminali e acido ialuronico per riparare la cartilagine

Si chiama Cartistem ed è un farmaco innovativo a base di staminale, messo a punto dalla Rush University Medical Center a Chicago, per riparare la cartilagine danneggiata dall’età, dai traumi o da malattie degenerative, come l’osteoartrite. Sul nuovo farmaco sta per essere avviato il primo studio clinico per verificarne efficacia e sicurezza. Cartistem contiene staminali mesenchimali estratte dal cordone ombelicale, associate ad acido ialuronico, polimero naturale che gioca un ruolo chiave nella guarigione delle lesioni e rappresenta uno dei componenti della cartilagine articolare. Come è noto, il sangue cordonale, oltre ad essere una fonte facilmente accessibile  ricca di staminali di alta qualità, non comporta rischi, né problemi etici. Il farmaco viene infuso in artroscopia nell’area cartilaginea danneggiata  ed è indicato  solo per le  lesioni circoscritte, non per i pazenti con lesioni diffuse che richiedono la protesi del ginocchio.

La fase I/II dello studio, della durata di due anni, coinvolgerà 12 pazienti dai 18 anni in su: inizialmente saranno trattate 6 persone con lesione tra i 2 e i 5 cm, in seguito altri 6 soggetti con lesioni più ampie: ogni paziente sarà seguito per un anno per valutare efficacia e sicurezza della cura, con un ulteriore follow- up a 24 mesi. Secondo il principale autore dello studio, Brian Cole, direttore del Rush’s Cartilage Restoration Center,  questo nuovo composto biologico potrebbe essere finalmente  la soluzione per la rigenerazione cartilaginea:  il trattamento delle lesioni della cartilagine  rappresenta infatti spesso un problema, perchè si tratta di un tessuto non vascolarizzato e privo di nervi, con scarsa capacità di rigenerarsi.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento