In 20 anni oltre 500 trapianti da cordone e 10 mila donazioni dalla Milano Cord Blood Bank

In Italia esistono 19 banche pubbliche del cordone ombelicale, dove ogni futura mamma può decidere di donare alla nascita le staminali cordonali del proprio bambino, una scelta alternativa alla conservazione autologa.

La Banca italiana più importante è la Milano Cord Blood Bank, che l’8 giugno ha festeggiato con un convegno nazionale i suoi primi 20 anni di attività con numeri più che soddisfacenti:
circa 10 mila donazioni di sangue del cordone ombelicale, grazie alle quali sono già stati eseguiti 526 trapianti in 177 centri in tutto il mondo.
La metà delle persone trapiantate in questi anni è ancora viva e ad oggi sono conservati diecimila cordoni congelati idonei ad altri trapianti.
I risultati positivi continuano ed è recente la notizia, diffusa dall’ematologo Paolo Rebulla, per 13 anni responsabile della Milano Cord Blood Bank, di una ragazzina trapiantata in Cile con le staminali conservate nella banca lombarda per ben 17 anni e ora in buona salute.

Nel mondo ci sono in tutto 150 banche e 600 mila donazioni di sangue cordonale congelate e finora sono stati eseguiti oltre 30 mila trapianti da sangue cordonale.
I numeri delle donazioni però devono ancora crescere e arrivare a 1 milione e 200 mila nel mondo, “così ci sarà un cordone disponibile per tutti”, chiarisce Rebulla.
L’obiettivo è anche aumentare il numero di banche e farle nascere in Africa e in Asia, dove ancora mancano.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento