Mohamed, salvato dalle staminali cordonali del fratellino

Un’altra storia di solidarietà, un’altra storia che conferma il valore elevato delle staminali del cordone ombelicale: Mohamed, 7 anni, colpito da una rara malattia genetica del sistema immunitario, è venuto in Italia 4 anni fa ed è stato salvato lo scorso luglio al Policlinico San Matteo di Pavia grazie al trapianto di cellule staminali prelevate dal cordone ombelicale del fratellino Adams nato a gennaio, risultate compatibili. Alla fine di agosto, dimesso dall’ospedale, è tornato a vivere in un appartamento, offerto dall’Associazione Genitori del bambino leucemico ( AGAL),  troppo piccolo però per tutta la famiglia. Grazie a un benefattore milanese, che conosceva la storia del bambino e la necessità per la famiglia tunisina di abitare vicino al Policlinico, ora Mohamed ha una casa più grande e confortevole per un anno. Per 12 mesi Sami Bel Karaoui, il papà di Mohamed, ex docente universitario nel suo paese, non dovrà pagare l’affitto, già pagato dall’anonimo benefattore, che ha pure arredato l’alloggio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento