Nuova metodica per ottenere le staminali pluripotenti indotte

Riprogrammare le cellule adulte in cellule staminali pluripotenti indotte (iPS): una nuova tecnica è stata messa a punto da alcuni ricercatori del Wellcome Trust Sanger Institute, che hanno pubblicato i risultati della scoperta sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences.
La nuova metodica, che prevede l’inserimento di altre due proteine specifiche (in fibroblasti di topo) potenzia di cento volte l’efficienza della riprogrammazione cellulare, generando cellule di qualità superiore e più velocemente (fino ad ora le cellule sono state riprogrammate con quattro proteine).
Secondo Wang Wei, primo autore dello studio, questa ricerca rappresenta una pietra miliare nello studio delle cellule staminali umane e fornisce una base per sbloccare il potenziale delle cellule staminali.

La scoperta aprirebbe infatti nuovi scenari in molti settori, dalla sostituzione di organi, al trattamento delle malattie neurodegenerative.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento