Partorire con l’Arte ovvero L’Arte di Partorire

Dal 5 Settembre al 9 Ottobre 2014 al  MAXXI BASE (Museo delle arti del XXI secolo) di Roma si terranno una serie di incontri rivolti soprattutto alle donne in gravidanza, ai nascituri, alle neomamme, alle coppie ma anche a qualsiasi persona voglia approfondire i temi dell’origine, dell’autopercezione corporea  e della maternità attraverso lo sguardo evolutivo dell’arte e della scienza medica.
È l’idea rivoluzionaria del collezionista e ginecologo Antonio Martino con la collaborazione di Miriam Mirolla psicologa dell’arte e anche mamma.
(clicca sull’immagine per aprire il manifesto)

All’evento parteciperà anche il Direttore Scientifico di SmartBank, la Dott.ssa Irene Martini, come relatrice agli incontri del 5 settembre “Psiche, la vergine e l’autopercezione” e del 3 Ottobre “Maternage e Puerperio”.

L’obiettivo di questi incontri è sdrammatizzare l’idea di una medicalizzazione della gravidanza, nel passaggio felice dall’ospedale al museo, luogo germinale della vita, della creatività, del pensiero.

Le paure, le intuizioni e le fantasie di una donna in dolce attesa incidono sulla qualità dell’intera gestazione del parto, dell’allattamento e sulla salute del nascituro, in questo contesto la donna verrà informata su nozioni mediche fondamentali all’avanguardia, ritrovandosi al centro di relazioni vive e stimolanti, fondate sulla bellezza dell’arte e sulla cultura, per essere pronta, insieme al nascituro, ad affrontare la nuova desiderata condizione esistenziale.

La scienza chiede aiuto all’arte per riscoprire quelle “immagini fondamentali” che gli artisti di tutti i tempi hanno elaborato e la storia dell’arte ci ha tramandato, riflettendo sul mistero e la complessità della nascita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento