Primo trapianto di staminali cerebrali per la SLA

Novara: la dottoressa Letizia Mazzini, neurologa responsabile del Centro Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) dell’Azienda ospedaliero-universitaria Maggiore della Carità di Novara, ha fatto parte dello staff coordinato dal professor Angelo Vescovi che, all’ospedale di Terni, ha effettuato il primo trapianto al mondo di cellule staminali cerebrali su un paziente affetto da Sla.
Le cellule utilizzate sono state prelevate da un feto deceduto per cause naturali.
Si tratta di un intervento innovativo che apre nuove prospettive ai pazienti affetti da questa patologia.
La dottoressa Mazzini è una delle massime esperte a livello nazionale e internazionale ed è stata la prima in Italia ad essere autorizzata all’utilizzo terapeutico delle cellule staminali. Da oltre 10 anni lavora al protocollo clinico che ha portato al trapianto.
Il centro Sla del Maggiore opera dal 2004 all’interno della struttura complessa Neurologia, diretta dal professor Roberto Cantello ed è all’avanguardia nella ricerca sulla Sla.
La Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) è una malattia neurodegenerativa che porta a paralisi progressiva della muscolatura volontaria, con decorso in genere fatale entro un breve tempo per paralisi respiratoria. La causa è ignota e non esiste al momento una terapia efficace. La concreta e reale presa in carico dei pazienti e dei loro familiari è condizione imprescindibile per poter garantire loro una qualità di vita accettabile in tutte le fasi della malattia.

Fonte: OkNovara.it – V.Sarmenaghi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento