Staminali / Antitrust: le banche non hanno ingannato le mamme

Si è concluso senza l’accertamento di infrazioni o sanzioni il procedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti delle banche private di cellule staminali – spiega una nota ufficiale di BioCord, l’associazione delle banche private del cordone ombelicale. “Contrariamente a quanto riferito da alcuni media – prosegue la nota – non era mai stata neanche ipotizzata la pubblicità ingannevole, non è stata contestata dall’Antitrust la garanzia di conservare le cellule per 20-25 anni ed il lodevole lavoro dell’Autorità è stato finalizzato solamente a correggere eventuali messaggi erronei“. “La delibera dell’Antitrust – conclude la nota – è per BioCord un importante passo avanti nella direzione della chiarezza: nessuna Banca è stata sanzionata perchè nessuna mamma è stata ingannata e si è reso finalmente pubblico il dato riguardante i 57 trapianti autologhi da staminali cordonali effettuati nel solo anno 2009″.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento