Staminali cordonali riducono i sintomi della paralisi cerebrale

Trapianto di staminali autologhe del cordone ombelicale per curare alcuni sintomi della paralisi cerebrale, la più diffusa forma di disabilità motoria dell’infanzia.

Ad effettuarlo con successo è stata la dottoressa Joanne Kurtzberg con la sua equipe, della Duke University Medical Center di Durham (negli Stati Uniti), in una sperimentazione  condotta su bambini tra 1 e 6 anni colpiti dalla malattia.
Lo studio sta terminando la fase II all’interno di un trial clinico controllato dalla Food and Drug Administration. I piccoli pazienti hanno potuto utilizzare le proprie cellule staminali cordonali conservate  fortunatamente alla nascita in banche specializzate.

Secondo la Dottoressa Kurtzberg le prospettive terapeutiche aperte dalla medicina rigenerativa con l’impiego delle staminali cordonali sono molte, anche se la strada è ancora lunga.

Altre due sperimentazioni sono in corso sull’uomo, sempre negli Stati Uniti e in Corea del Sud.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento